Sala 4
Azioni a servizio dell'Arte
 
Nel 1969 Mariotti realizza la sua prima azione pubblica, Carta bianca, nel centro abitato di Molin del Piano presso Pontassieve (Firenze), coprendo la sede stradale con un lungo rotolo di carta che viene colorato liberamente dai ragazzi della scuola media. L’esperienza collettiva assume il carattere del vivace happening urbano, scuotendo il paese dalla routine quotidiana in cui è immerso. Nel 1972 Mariotti compie un’operazione analoga, Ostacolo, occludendo l’uscita della platea del Teatro Metastasio di Prato con un grande foglio di carta che funziona da controsipario posto fra il pubblico dello spettacolo (Antigone di Sofocle) e il suo ritorno alla vita reale, riuscendo a capovolge i ruoli degli spettatori in attori, spinti in un gesto finale di teatrale ribellione e liberazione a sfondare lo sbarramento e ad uscire di scena.